Otturazioni e Devitalizzazioni

Le otturazioni e le devitalizzazioni sono procedure che rientrano nell’odontoiatria conservativa, che mira quindi a salvaguardare i denti naturali andando a risanare carie ed infezioni per evitare interventi più invasivi, come l’estrazione del dente malato.

Quando è necessaria l’otturazione del dente?

Per evitare di dover correre dal dentista a causa di forte dolore ai denti, è bene fare attenzione anche ai sintomi più leggeri che potrebbero indicare la presenza di carie, tra cui:

  • sensibilità o dolore al caldo o al freddo;
  • sensibilità o dolore quando si mangiano zuccheri;
  • sensibilità o dolore quando si aspira l’aria con la bocca.

Il nostro consiglio è di effettuare visite di controllo periodiche dal dentista, per poter valutare ogni singolo dente con un’attenta ispezione ed evitare che una piccola carie degeneri in una situazione più gravi.

Come si realizza un’otturazione?

I materiali utilizzati nelle otturazioni sono diversi e si sono aggiornati nel tempo: all’amalgama scura che si utilizzava una volta, ora si preferiscono otturazioni bianche in composito o otturazioni estetiche, praticamente invisibili.

Per procedere alla realizzazione dell’otturazione, il dentista utilizza come strumento la diga di gomma: si tratta di un foglio di lattice per isolare il dente dall’ambiente umido della bocca e quindi utile a creare l’isolamento del campo operatorio e ad ottenere migliori valori di adesione del composito sul dente. 

Quando è necessaria la devitalizzazione di un dente?

Devitalizzare un dente permette di salvarlo dall’estrazione e mantenerlo nella propria bocca per un lungo periodo, ed anche in questo caso ci sono alcuni sintomi che indicano la necessità di un intervento da parte del dentista. 

Un dente, infatti, potrebbe essere da devitalizzare quando fa male in maniera spontanea, quando di notte lo si sente pulsare come il battito del cuore non lasciandoci dormire, quando il freddo allevia il dolore mentre il caldo lo aumenta. 

Nel caso in cui, invece, il dente provoca dolore quando ci mastichiamo sopra le cause possono essere molteplici e di conseguenza anche le soluzioni. Se con l’esecuzione di una radiografia si evidenza una pallina scusa in fondo alla radice, si è in presenza di un granuloma, ovvero una zona di battaglia tra il nostro sistema immunitario e i batteri presenti nei canali delle radici dei denti. Questa condizione comporta il rischio di un ascesso ed è quindi consigliato intervenire con una devitalizzazione. 

Altre cause di dolore durante la masticazione possono essere un’otturazione troppo alta, una frattura del dente una sollecitazione eccessiva: è importante quindi individuare innanzitutto la causa e poi procedere con il trattamento più opportuno. Se non strettamente necessaria, infatti, è preferibile evitare la devitalizzazione e mantenere invece vivo il dente

Come avviene la devitalizzazione?

Nel nostro studio eseguiamo devitalizzazioni con le tecniche più avanzate, sia sui denti permanenti che su quelli da latte, per risolvere problemi di ascessi e permettere di masticare senza dolore e in tranquillità anche ai bambini. 

Nel caso di denti con cure incongrue o insufficienti effettuiamo anche ritrattamenti canalari, per salvare elementi altrimenti destinati all’estrazione. 

Nello studio Di Gioia Martinetti crediamo nella prevenzione delle patologie cariose attraverso controlli periodici e l’insegnamento ad una corretta igiene orale. Attraverso controlli minuziosi e l’esecuzione di radiografia endorali mirate si possono intercettare problematiche e piccole lesioni sul nascere ed intervenire con le cure adeguate in maniera tempestiva e poco invasiva.

Il nostro obiettivo è infatti quello di effettuare procedure di devitalizzazione e otturazione con sempre minor frequenza e, quando necessario, garantire i migliori risultati estetici, funzionali e duraturi nel tempo grazie all’impiego di materiali all’avanguardia.

CONTATTACI SUBITO. ANCHE PER LE URGENZE