Impronte dentali digitali
Scanner

Lo scanner intraorale digitale iTero 2 rappresenta la nuova tecnologia scanner che rende la presa dell’impronta più comoda ed efficiente per dentista e paziente.
Di cosa si tratta? Scopriamolo insieme:

Lo scanner intraorale iTero è:

  • COMODO: niente pasta dentale o cucchiaio, il paziente non sentirà praticamente nulla
  • CONFORTEVOLE: è l’ideale per chi soffre di riflesso del vomito a causa delle impronte, non da nessun fastidio!
  • PULITO: non essendoci più bisogno della pasta per impronte nessuno si sporcherà più
  • PRECISO: grazie alla tecnologia scanner si ottiene un’impronta altamente precisa della bocca
  • VELOCE: Grazie all’alta tecnologia dello scanner le impronte saranno rilevate in un baleno
  • AFFIDABILE: già 4 milioni di pazienti hanno preso l’impronta digitale con Itero, entra a far parte di questo nuovo mondo!
Domande comuni

A cosa serve l’impronta dentale tradizionale? 
Per qualsiasi trattamento di tipo ortodontico (per allineare i denti) o protesico (per inserire protesi o impianti dentali), il primo passaggio da fare è la presa dell’impronta. Putroppo questo era un momento fastidioso per molti pazienti, grazie alla nuova tecnologia dello scanner intraorale ora è possibile vivere questo momento serentamente.

Come funziona l’impronta dentale tradizionale? 
Si usa un portaimpronte di metallo o di plastica dentro il quale viene messa un prodotto per rilevare le impronte. Il cucchiaio viene posizionato con la pasta sui denti del paziente e la si lascia indurire senza muoverla. Il dentista provvede poi a rimuovere il cucchiaio dalla bocca e a colare all’interno del gesso per avere il calco della bocca.

E come funziona l’impronta dentale digitale? 
Si utilizza un apposito scanner intraorale che viene passato sui denti per ottenere una scansione digitale della bocca; l’apparecchio effettua migliaia di fotografie ai denti, le rielabora in modo da ottenere così il calco digitale dei denti.

Cosa poteva succedere con l’impronta tradizionale?
è una tecnica operatore dipendente
Delle volte l’impronta non viene bene, si è molto legati alle caratteristiche del materiale e alla tecnica esecutiva
I tempi di lavorazione con l’impronta tradizionale sono più lunghi
Per tanti pazienti prendere l’impronta tradizionale può causare nausea in quanto la pasta e il portaimpronte possono toccare il palato molle stimolando il riflesso del vomito

Come si prende l’impronta con lo scanner intraorale iTero? 
Semplicemente si passa il puntale dello scanner vicino ai denti e quest’ultimo effettua le fotografie degli stessi, il tutto assolutamente senza radiazioni di nessun genere.

La presa dell’impronta di entrambe le arcate dentali con lo scanner intraorale iTero dura 5-10minuti, dopodichè sono immediatamente visibili i modelli del paziente.
Tutto ciò semplifica e velocizza in maniera significativa le tempistiche di lavorazione rendendo immediatamente visibile per il paziente la situazione del suo cavo orale.

Prendi un appuntamento